PSYCHO CI HA LASCIATI

Ciao Vecchiona!

Ieri ci ha lasciato Psycho.
La scorsa settimana la nostra vecchiona tutta strana non era stata bene, ma con le terapie sembrava essersi ripresa quasi totalmente.
Ieri invece l'abbiamo trovata sdraiata, quasi addormentata.
Ha atteso che arrivassimo e poi ci ha salutato, spegnendosi con la testa appoggiata sulle mie ginocchia.
Psycho è arrivata da noi a luglio 2021 e si è unita praticamente per sbaglio al gregge che vive ad Ambra, che avevamo rintracciato e recuperato presso un commerciante di 'bestiame" in provincia di Siena.
È stata caricata sul rimorchio insieme agli altri come tentativo di truffa, per liberarsi di un animale ormai considerato inutile.
Al suo orecchio, infilata a forza con un punteruolo, era stata applicata una marca auricolare fasulla che era appartenuta ad una capra ben più giovane di lei.
Non sappiamo niente della sua "vita" precedente.
Psycho ci ha messo tanto per ambientarsi... evidentemente non era abituata a vivere in gruppo e non sapeva come rapportarsi con le altre capre.
Aveva le unghie così lunghe da così tanto tempo che le avevano deformato le ossa delle gambe e anche dopo una faticosa pedicure ha continuato a camminare tutta sbilenca.
Aveva attacchi di panico ogni volta che dovevamo toccarla per somministrarle gli integratori.
Non ha mangiato per un'intera settimana.
Poi, è successo il miracolo: Psycho ha fatto amicizia con Sorriso (nella foto insieme a lei), una piccola capra del gregge, che le ha insegnato che la vita poteva anche non fare proprio così schifo, e che con un po' di sforzi poteva dimenticare un po' il passato e andare con lei a sgranocchiare un po' di rovi, a brucare un po' di erba, a correre - con passo sbilenco - giù per la collina e poi di nuovo su.
Psycho ha iniziato a riconquistare la propria identità, e per otto mesi ha vissuto come Psycho.
In questi otto mesi, ha rincorso tutte le capre del gregge per corteggiarle come una vecchia maiala, ha imparato a smollare testate a Cariddi invece di scappare, ha potuto correre sulle sue gambe sbilenche e condividere la sua cuccia con Sorriso.
Sorriso, che l'ha salutata ed è rimasta a vegliarla quando è si è spenta.
Psycho era molto anziana, e sapevamo che non sarebbe rimasta con noi per molto.
Ma siamo stati fortunati ad incontrarla e a prenderci cura di lei nell'ultima fase del suo percorso.
Ringraziamo la crew della Farmacia San Marco di Arezzo di essere state le adottanti a distanza di Psycho e per essersi affezionate a quella vecchia balorda senza corna.
Ciao Psycho, e ovunque tu sia, speriamo tu stia corteggiando un sacco di belle signore capre come solo tu sai fare.